Diocesi di Termoli Larino

Origine e storia della Parrocchia

La Parrocchia venne eretta il 1° ottobre 1951 con decreto dell’Ordinario Diocesano di Termoli Mons. Oddo Bernacchia e il 6 giugno 1963 venne riconosciuta agli effetti civili con decreto del Presidente della Repubblica.
La  sig.ra Francesca Barba, vedova Di Vaira, e la Sig.na Maria Di Vaira, con atto notarile nel 1951 donarono, a favore della parrocchia, venti ettari di terreno della loro azienda agricola e comprendeva la contrada Collecalcioni di Petacciato Scalo e la contrada Montebello di Montenero di Bisaccia.
La comunità parrocchiale formata da fedeli sparsi in una vasta superficie territoriale veniva a trovarsi a disagio nel raggiungere l’ambiente adattato a chiesa in una sala a pianterreno della Villa Di Vaira.
Così S. E. Mons. Cosmo Francesco Ruppi decideva che la contrada Montebello con 32 famiglie e 135 abitanti nell’anno 1986 fosse annessa alla Parrocchia "San Paolo Apostolo" di Montenero di Bisaccia.
Per gli stessi motivi pastorali, nel giugno 1990 ci fu il trasferimento della Parrocchia nella zona di Petacciato Scalo e con la definizione dei confini con la Parrocchia "San Rocco" si è raggiunto il numero di 120 famiglie con n. 365 abitanti.
Nel marzo del 1990 in contrada Petacciato Scalo ci fu l’installazione di un prefabbricato trasferito dalla Parrocchia di San Francesco in Termoli ed il 19 maggio -alle ore 18,00 - venne accesa la lampada e Domenica 20 maggio venne celebrata per la prima volta la s. Messa.
Nell’ottobre del 1990 S. E. Mons. Domenico D’Ambrosio Vescovo, volendo dare maggiore stabilità e consistenza al ministero della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, nominò parroco Mons. Enea Spinosa, il quale già dal dicembre 1977 era stato nominato Economo Spirituale "Ad Actum" da S. E. Mons. Pietro Santoro.

In data 13 novembre 1995 S. E. Mons. Domenico D’Ambrosio Vescovo così scriveva al Parroco:
"Dobbiamo costruire la Chiesa e dare alla piccola ma giovane e generosa Comunità di Petacciato Scalo la certezza di avere il suo tempio e quanto occorre per le varie attività pastorali. Sono convinto che non impiegheremo molti mesi per approdare al risultato che tutti desideriamo.
Il Sacro Cuore di Gesù accompagni il tuo servizio, ti doni la serenità e la disponibilità necessarie per far crescere nell’amore e nella fedeltà alla Chiesa tutti i tuoi collaboratori".
E così nel giugno 1995 fu presentata alle Autorità competenti il progetto della nuova Chiesa eseguito dagli Arch. Fulvio Loreto ed Alida Candeloro; il 3 dicembre 1995 il Vescovo dava comunicazione ufficiale ai fedeli dell’avvenuto finanziamento da parte della C. E. I. per la costruzione della Chiesa.
Il 16 marzo 1996 ci fu la posa della prima pietra benedetta dal Papa Giovanni Paolo Il ed iniziarono i lavori per la costruenda Chiesa affidati alla ditta Alessandro Palombo di Montenero di Bisaccia.
Il 22 marzo 1997 con un solenne rito avveniva la Dedicazione della chiesa e l’inaugurazione dell’annesso Centro sociale voluto e realizzato dall’Ente Di Vaira.
Il 22 marzo 2002, nel 5° anniversario della Dedicazione della chiesa, durante una solenne Concelebrazione presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Tommaso Valentinetti, avveniva la benedizione di 25 icone bizantine collocate nel presbiterio, volute dal Parroco Mons. Enea Spinosa e realizzate dall’iconografo Giuseppe Di Lena.