Diocesi di Termoli Larino

Tre giorni con Gesù Pane di Vita, nella piazza più grande della città, sotto una tenda, al freddo e al caldo, tra gli schiamazzi dei bambini o nel silenzio della notte…in preghiera silenziosa insieme ad alcuni giovani rimasti lì, dinanzi a Gesù e con in mano la Bibbia, dalla sera al mattino…in compagnia di suor Marzia e poi dei gruppi segnatisi per l’adorazione notturna.
L’esperienza della Tenda del Risorto, proposta dal Centro Diocesano Vocazioni La Sorgente, è stata realizzata grazie alla partecipazione di tanti gruppi ecclesiali, i quali si sono alternati nell’Adorazione Eucaristica dal pomeriggio di venerdì 21 alla sera di domenica 23 aprile, pregando sui testi evangelici del Risorto, con canti, meditazioni, preghiere, secondo il proprio carisma e stile spirituale…
Un grande grazie a tutti loro: Rinnovamento dello Spirito, Gesù ama, Rete di Luce, Focolarini, Azione Cattolica, Terz’ordine francescano, Unitalsi, Tendopoli di S.Gabriele, Adoratori Missionari, Commissione diocesana per la Famiglia, Comunità Papa Giovanni, Nuovi orizzonti… Grazie a tutti voi si è respirata l’anima della Chiesa, una e molteplice, corpo unico formato da diverse membra!
Diversità fattasi ricchezza, dono per la gente che per curiosità passava di là e per scelta restava a pregare, o si avvicinava solo a chiedersi cosa fosse quel grande gazebo, dal quale provenivano canti, parole bibliche, voci di gioia e testimonianze di vita convertita a Cristo.
Con gioia la proposta della Tenda del Risorto- iniziativa già vissuta in altre diocesi - è stata accolta dalla Consulta diocesana dei laici, e con gioia in tanti si sono impegnati ad animare la preghiera di adorazione.
La Tenda del Risorto che ha offerto anche altri momenti: lectio sui vangeli della risurrezione, preghiera per i bambini e gli studenti, incontro coi bambini che si preparano alla prima comunione, l’Happy night Jesus per i giovani, iniziato con una preghiera comune guidata dal vescovo e proseguita con momenti di contemplazione sul mistero dell’Amore di Cristo e della Vocazione, attraverso il linguaggio artistico della danza e della musica animata dai giovani della Pastorale Giovanile, che con passione e gioia hanno cantato, suonato, pregato per ore!
L’ultimo giorno si è concluso con un ultimo evento artistico-spirituale “Musica e Parola”che ha regalato emozioni intense alla tanta gente radunatasi attorno alla Tenda, grazie alla bravura dei giovani musicisti e delle coriste dell’Orchestra e Coro Punto di Valore, che ha accolto la “sfida” di creare qualcosa di nuovo e di non facile esecuzione, e alla passione dei due lettori solisti che con le loro voci vibranti hanno permesso alle parole dei poeti e alla Parola della Scrittura di essere gustate e assaporate…
Un viaggio poetico e musicale che pian piano è passato dal descrivere le risurrezioni “mondane”…  
della natura,  delle relazioni interrotte e riannodate, dell’amore distrutto e ricostruito, del desiderio di felicità che, nonostante problemi e “morti”,non muore nel cuore umano, assetato d’amore eterno,
…Al contemplare la grande Luce del Cristo Risorto, il Miracolo, che le parole umane dei poeti, aprono a significati “utili” per la nostra vita quaggiù e le narrazioni evangeliche raccontano, perché possiamo anche noi  “credere”.

Per comunicare un po’ della bellezza gustata…riporto solo alcune  poesie unite a frasi evangeliche…

 
BELLA E’ LA VITA                           di Gabriella Rampa,( termolese)

 Dolore, pianto, delusioni.
Eppure bella è la vita.
tutti avvertiamo
che una possibilità unica ci è stata data
insieme alla bellezza,
all’amore, alla gioia

 
EUCARISTIA  di Gabriella Rampa

Palpita il tuo cuore
sull’altare,
il segno vela la Presenza,
Amore ardente
vive tra gli uomini.

  “Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero… ma egli sparì dalla loro vista”.

 

PASCHALIS LAUDA          di Domenico Ciardi

Oggi il gemere d’ogni silenzio e d’ogni voce
è fatto canto grande di bellezza;
anche all’inferno,  fioriscono le viole

 “ … So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui. E’ risorto, come aveva detto; presto, andate a dire ai suoi discepoli: E’ risorto dai morti !”

 
Grato a Dio per tutto quel che si è vissuto,mi auguro che la prima esperienza ecclesiale della Tenda del Risorto, possa continuare e maturare anno dopo anno, ben consapevole della crescita a cui il Signore chiama la sua Chiesa perché sia sempre più “in uscita”, in missione continua, protesa ai tanti che il Signore vuole raggiungere anche attraverso quei poveri strumenti che siamo noi, uomini e donne in conversione continua, amati e perdonati e per questo amanti e misericordiosi verso i fratelli.

                                     Don Sergio Carafa                                               
             Direttore del Centro Diocesano Vocazioni La Sorgente 

 

 

 
pubblicata in data