Diocesi di Termoli Larino

Martedì 5 dicembre 2017 la Chiesa diocesana celebrerà la festività liturgica di San Basso, patrono della Città di Termoli e, insieme a san Pardo,  della  Diocesi di Termoli-Larino.
Sono diverse le iniziative in programma che quest'anno si arricchiscono di un evento significativo per tutta la chiesa locale: l'ordinazione presbiterale del diacono Antonio Giannone.
Tutta la comunità diocesana è così chiamata ad accompagnare nella preghiera e a partecipare con gioia a una giornata che accoglie un nuovo sacerdote nel Presbiterio della Diocesi di Termoli-Larino.

 Programma in Cattedrale

  • Il  4 dicembre 2017
          ore 19,00 : concerto per la Città di Termoli degli alunni dell'Istituto diocesano di
          Musica  Sacra;

  • Il 5 dicembre 2017
          ore 7,00 : Santa Messa celebrata dal Vescovo Gianfranco De Luca.
 Al termine della funzione ci sarà la preghiera davanti alle reliquie del Santo Patrono   collocate, con l'antica urna restaurata, nell'abside destra della Cattedrale 
          ore 18,00: Concelebrazione per l'ordinazione presbiterale del diacono Antonio Giannone.

 

Dopo aver terminato il percorso formativo presso il Seminario regionale 'San Pio X' di Chieti il nuovo sacerdote, 27 anni e originario di Rotello, presiederà la prima Santa Messa l'8 dicembre alle 18,00 nel suo paese natio e il 10 dicembre alle 18,00 celebrerà nella Chiesa di S. Pietro Apostolo a San Martino in Pensilis, dove svolgerà il servizio di Vicario parrocchiale.

La coincidenza dell'evento con il convenire di tutto il presbiterio in Cattedrale in una giornata così importante – afferma il nostro Vescovo, Gianfranco De Luca - è sicuramente un segno che vuole onorare il Santo Patrono della comunità diocesana.
L'ordinazione di un nuovo sacerdote rappresenta una grande gioia e un evento unico, generativo, per la chiesa locale. Non possiamo non gioire e ringraziare il Signore che continua a provvedere pastori secondo il suo cuore nella Chiesa diocesana.
Ad Antonio l'augurio di essere ciò che il sacramento lo abilita ad essere: Gesù che serve ogni uomo”.






.
pubblicata in data