Diocesi di Termoli Larino

La Diocesi di Termoli – Larino ha accolto un nuovo Diacono.

Guglielmo Gigli, 25 anni, è stato ordinato mediante l'imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del Vescovo, Gianfranco De Luca, che ha presieduto la Santa Messa nella Chiesa di San Timoteo a Termoli il 26 gennaio 2018, giorno della memoria dei Santi Timoteo e Tito.

Alla solenne liturgia di ordinazione, animata dal coro della Diocesi, hanno preso parte i sacerdoti della comunità diocesana, l'equipe formativa del seminario interregionale 'San Pio X' di Chieti con il rettore don Antonio D'Angelo, i seminaristi e le parrocchie 'San Rocco di Petacciato (paese di origine del nuovo diacono), Sant'Anna di Chieti e Santo Spirito di Campomarino dove il giovane è impegnato nel servizio pastorale.

Guglielmo ha scelto l'icona del 'Buon Samaritano' per il suo diaconato e, al termine della celebrazione, ha ringraziato tutti coloro che hanno condiviso una giornata speciale  carica di emozioni insieme alla sua famiglia: i genitori Silvia e Gianfranco e la sorella Eleonora.
Ora il suo percorso formativo  continua verso l'ordinazione sacerdotale.
 
La storia di ogni vocazione, di ogni ministero, di ogni esistenza cristiana – ha affermato nell'omelia il Vescovo De Lucatrova nella fede l'origine di tutto e Guglielmo ha trovato la sua vocazione in un contesto di fede schietta e semplice come seme gettato e cresciuto nella sua famiglia.  Nel corso di un anno pastorale in cui la nostra chiesa diocesana riflette sulla famiglia come luogo di educazione e di accompagnamento alla fede per le giovani generazioni, diventa particolarmente significativa la vocazione di un figlio di questa terra sbocciata proprio all'interno di una famiglia cristiana”.
Il Vescovo ha quindi invitato non solo il diacono ma tutta la comunità a “essere servi, testimoni e annunciatori” seguendo lo stile dell'incontro e dell'accoglienza, chiamati all'unica missione della Chiesa,  vivere questo mondo con giustizia e con amore. “Il primo passo da fare – ha osservato mons. De Luca - è il totale affidamento a Dio, che significa appartenenza, perché non c'è altro modo di appartenere a Dio se non essere figli”.


Riportiamo integralmente, in allegato, l'omelia del Vescovo.






.




 

 

pubblicata in data