Diocesi di Termoli Larino

GIORNATA MONDIALE RIFUGIATO 2018

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato si svolgono in tutta Italia iniziative curate dai progetti territoriali SPRAR. Per celebrare la Giornata, l’UNHCR ha lanciato la campagna #withrefugees che durerà fino al 19 settembre. La campagna ha come obiettivo quello di far conoscere i rifugiati attraverso i loro sogni e le loro speranze: prendersi cura della propria famiglia, avere un lavoro, andare a scuola e avere un posto che si possa chiamare “casa”. Come ci ricorda Papa Francesco: “stiamo parlando di esseri umani, ognuno dei quali è portatore di una storia, ha un nome, una identità, un sogno da realizzare: vivere”.
La Caritas della Diocesi di Termoli-Larino dal 2011, tramite l’ Istituto Gesù e Maria – Cittadella della Carità, è l’Ente gestore insieme al Consorzio A.I.D.Italia,del progetto territoriale di accoglienza “Rifugio Sicuro” del Comune di Termoli in partenariato con Ururi e Larino, comuni sul cui territorio insistono le strutture alloggiative del progetto.  
Queste giornate sono importanti strumenti di sensibilizzazione sul territorio e di vicinanza ad una tematica che oggiè parte integrante della nostra quotidianità, ma che fa spesso ancora paura e divide le coscienze e l’opinione pubblica.   
 Per quanto riguarda gli eventi organizzati quest’anno essi saranno così suddivisi:
  • NARRATIVE MIGRANTI, ciclo di incontri sulle migrazioni contemporanee presso la libreria Fahrenheit di Termoli (31 maggio, 8-22-30 giugno);
  • 19 giugno, Ururi,#withrefugeesApriamo le porte!, giornata di convivialità e condivisione presso il Centro Sociale “Santo Spirito”, con la partecipazione di SALVATORE GERVASI e LE ASSOCIAZIONI URURESI;
  • 23 giugno, Termoli,“Accogliere, proteggere, promuovere e integrare” corteo dell’accoglienza (partenza a piazza Duomo ore 20.00). In serata (ore 22.00) concerto diSamuel Storm;
  • 2 luglio, Termoli, Coro e orchestra “Punto di Valore”, concerto orchestra giovanile, coro femminile e piccolo coro voci bianche presso piazza Duomo, ore 21.00.
Salvatore Gervasi del Centro di Cultura Popolare di Melpignano(Lecce)cureràil laboratoriodi espressionedal 17 giugno. Il 19 giugno a Ururi parteciperà alla giornata di convivialità.
Dal 22 maggio, ogni martedì e mercoledì dalle 17.00 alle 19.00 presso il Cas di Campomarino “SweetDreams”, si sta svolgendo un laboratorio musicale con lezioni a tema a cui partecipano diversi ospiti dei centri di accoglienza della zona.

 DESCRIZIONE EVENTI

Il giorno 19 giugno il Centro Sociale "Spirito Santo" di Ururi, che ospita nuclei mono parentali e donne singole, sarà il luogo in cui si terranno tutte le attività che riempiranno una giornata di convivialità e condivisione.
Nel pomeriggio si susseguiranno diverse esibizioni: le ospiti del progetto in collaborazione con alcuni ururesi si dedicheranno alla lettura di testi nelle proprie lingue, incluso l'arbëreshë, la lingua madre degli ururesi. Seguiranno esibizioni canore, sempre in tutte le lingue dei partecipanti.
Il pomeriggio sarà allietato dalle esibizioni di un gruppo di percussionisti formato da diversi ragazzi provenienti dai Cas e dagli Sprar della zona, guidati da Salvatore Gervasi che per l'occasione porterà ad Ururi tutto il suo organico direttamente da Melpignano.
Momento conclusivo della giornata sarà la condivisione del buffet multietnico: infatti le ospiti del Centro cucineranno i loro piatti tipici e i piatti ururesi a casa di alcune signore del posto che hanno offerto la loro cucina e la loro collaborazione.
 Il giorno 23 giugno a Termoli ci sarà una giornata ricca di eventi. Alle ore 20.00 ci daremo appuntamento a Piazza Duomo, per poi partire con “Accogliere, proteggere, promuovere, integrare” -  corteo dell’accoglienza organizzato in collaborazione con numerose e diverse associazioni di Termoli che sono state invitate a partecipare assieme ad ovviamente gli ospiti dei diversi progetti di accoglienza della zona.
Riprendendo le parole che Papa Francesco ci ha donato nel messaggio per la 104° giornata mondiale del migrante e del rifugiato: “Il Signore affida all’amore materno della Chiesa ogni essere umano costretto a lasciare la propria patria alla ricerca di un futuro migliore.Tale sollecitudine deve esprimersi concretamente in ogni tappa dell’esperienza migratoria: dalla partenza al viaggio, dall’arrivo al ritorno ”.
Desideriamo anche noi riaffermare che «la nostra comune risposta si potrebbe articolare attorno a quattro verbi fondati sui principi della dottrina della Chiesa: accogliere, proteggere, promuovere e integrare».
L’idea è quella di una marcia pacifica e colorata che sarà animata dalle associazioni locali ma l’invito a partecipare all’evento sarà esteso a tutta la cittadinanza. Il tutto portando l’allegria e la ricchezza della diversità: la marcia non è una scelta casuale, il nostro scopo è quello di rispondere pacificamente, con ironia e col sorriso a questo momento di insofferenza e di odio verso le persone di nazionalità e cultura diversa, mantenendo comunque alta l’attenzione su una tematica attualmente drammatica.
Il corteo arriverà a Piazza Monumento, luogo in cui alle 22.00 ci sarà il concerto di Samuel Storm, quarto posto nella scorsa edizione di XFactor.
La scelta non è ricaduta casualmente su questo artista: Samuel ha avuto una vita fatta di ostacoli e viaggi difficili, è un ex richiedente asilo nigeriano di 19 anni. Il cantante vive a Catania da quando ha lasciato il Lagos di nascosto dalla sua famiglia. Ha dovuto affrontare un tragitto durato nove mesi attraverso il deserto e poi il viaggio in mare, sopportando situazioni di grandissima violenza. Forte però del suo talento oggi vive il suo grande sogno, vivere facendo musica.
Portando sul palco la storia di questo ragazzo vogliamo portare la speranza, la tenacia e la forza dei sogni, il risvolto positivo di una storia di immigrazione.
Il giorno 2 luglioa piazza Duomo alle ore 21.00 ci sarà l’evento conclusivo: l’esibizione di Coro e Orchestra “Punto di Valore”: unconcerto con l’orchestra giovanile, il coro femminile e il piccolo coro voci bianche.
L'Associazione Punto di Valore di Termoli, ente culturale operante in Molise con diversi progetti musicali, opera da sei anni sotto la direzione artistica dei maestri Alessandro Di Palma, Basso Cannarsa e Gianluca De Lena. Sono ormai diversi anni che ci accompagnano in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, regalando una serata di grande livello artistico e musicale.
I quasi 100 tra musicisti, coristi e piccoli cantori intratterranno il pubblico di Piazza Duomo con il loro vasto repertorio che spazia dalla musica italiana d’autore a quella internazionale, passando per la musica classica e lirica.



IN ALLEGATO LA LOCANDINA DEGLI EVENTI
 
pubblicata in data