Diocesi di Termoli Larino

Sono trascorsi cinquecento anni dalla venuta dei “Dalmatini nella Terra di San Felice”. In occasione dell'importante anniversario (1518-2018) entrano nel vivo le iniziative nei territori di minoranza linguistica croata per consolidare un evento storico  carico di significato che rinnova identità e fede cristiana.

Sabato 30 giugno e domenica primo luglio 2018 arriveranno a San Felice del Molise l'arcivescovo di Split-Makarska, Marin Barišić oltre a numerose autorità regionali e locali.
Gli eventi sono condivisi dalla Diocesi di Termoli-Larino, dalla parrocchia di “Santa Maria di Costantinopoli” di San Felice con il parroco, don Angelo Giorgetta, e patrocinati dal Comune di San Felice.

Il quinto centenario dalla ricostruzione di San Felice del Molise mette in risalto la tenacia degli antenati che, costretti a fuggire dalla Dalmazia durante l'invasione Ottomana, pur di conservare Fede e Libertà hanno tenacemente dissodato palmo a palmo queste terre per dare un futuro alle loro famiglie, per insediarsi contribuendo al miglioramento del territorio di chi li ha ospitati custodendo la lingua, i costumi e una fede radicata. Una storia arrivata fino ad oggi e che continua con gioia nel segno della condivisione tra le due sponde dell'Adriatico e nei paesi di minoranza croata: San Felice del Molise, Montemitro e Acquaviva Collecroce. All'importante anniversario è dedicata anche la Mostra diocesana “Incipit: radici e arte di un popolo” allestita al Palazzo Vescovile di Termoli.

Con gioia e profonda emozione – afferma il vescovo, Gianfranco De Luca - ci prepariamo a condividere due giornate intense guardando al passato e aprendo il nostro cuore al senso dell'accoglienza e di una lunga storia che rappresenta un patrimonio di valori, risorse e conoscenze. La visita dell'Arcivescovo di Split-Makarska, Marin Barišic, è motivo di incontro per consolidare e continuare un cammino di comunità e di partecipazione che mette in moto anche processi di crescita e fede matura per i territori legati dalle due sponde dell'Adriatico in un abbraccio fraterno e sincero. Ringrazio padre Angelo Giorgetta e tutti coloro che hanno contribuito, con sensibilità e attaccamento alle proprie origini, all'organizzazione degli eventi che continueranno anche nelle prossime settimane. In comunione di preghiera nell'affidamento alla Vergine Maria”.

 PROGRAMMA

SABATO 30 GIUGNO 2018

Ore 16 - Apertura ufficiale dell'evento con l'accoglienza del vescovo, S.E. Mons. Gianfranco De Luca e di tutte le autorità istituzionali, da parte del Sindaco, Fausto Bellucci, nel salone consiliare del Comune di San Felice; seguiranno gli interventi delle autorità regionali e locali presenti.
Ore 18 –  Accoglienza di S.E. Mons. Marin Barišić, Arcivescovo di “Split-Makarska” e delle delegazioni croate con saluto del vescovo della Diocesi di Termol-Larino, del parroco di San Felice del Molise, Don Angelo Gabriele Giorgetta, nella chiesa parrocchiale di “Santa Maria di Costantinopoli”. Scopertura della gigantografia commemorativa dedicata alla trasmigrazione dei croati dalla Dalmazia al Molise nel 1518. Seguirà la presentazione del libro “L'arte nelle chiese di San Felice, Montemitro e Acquaviva Collecroce” a cura del parroco.
Ore 19 – Concerto di musica sacra diretto dal maestro Antonio Famiglietti all'organo barocco con accompagnamento di violino e cantante lirica.
Ore 20 – Stand gastronomico, esibizione folkloristica e mostra fotografica ed etnografica in Piazza “Antonio Zara”.

 DOMENICA 1 LUGLIO 2018

Ore 9 – Esibizione del gruppo storico “Giovanna I D’Angiò” di Colletorto (CB) con tamburi e sbandieratori, che partirà dalla chiesa parrocchiale fino alla chiesa di San Felice Papa, dove accoglierà gli ospiti convenuti per la festa.
Ore 11 – Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di “Split-Makarska” nella chiesa di “San Felice Papa”.
Ore 12.30  - Rievocazione storica sul piazzale della chiesa di “S. Felice Papa”, dedicata alla guerra contro l'Impero Ottomano, alla fuga dei “Dalmatini” e all'accoglienza da parte dei fratelli feudatari di Larino, Ettore e Pardo Pappacoda.
Ore 19:00 – Vernissage a cura dell'ufficio beni culturali della Diocesi e dell'associazione 'Pietrangolare' della decima Mostra Diocesana “Incipit: Radici e arte di un popolo” nella sala del Palazzo Vescovile di Termoli alla presenza dell'Arcivescovo di “Split-Makarska” e delle autorità istituzionali.


IN ALLEGATO LA LOCANDINA DELL'EVENTO
 

 

pubblicata in data